Escursione sull’Etna partendo da Catania

Dalla prima volta che sono stato a Catania avevo il desiderio di salire sull’Etna ma per un motivo o per un’altro non ci sono riuscito. Ci sono dovuto tornare altre 4 volte prima di riuscirci. E’ impossibile passare per Catania e non accorgersi dell’Etna che dai suoi 3000 e passa metri d’altezza domina su tutta la città.

L’Etna è il più alto vulcano attivo delle placca euroasiatica e uno dei più attivi al mondo. Le tante eruzioni hanno cambiato e a volte stravolto il paesaggio circostante. Il 21 giugno 2013 è stato inserito nella lista dei Patrimoni UNESCO.

Nonostante sia passata qualche settimana da quando ci sono stato, ancora non riesco a metabolizzare e a mettere nero su bianco le sensazioni che ho provato. Negli ultimi anni ho avuto la fortuna di viaggiare tanto e ho visto tanti posti che mi hanno colpito ma con l’Etna è stata tutta un’altra cosa. Viaggio per vedere posti diversi da quello a cui sono abituato e l’Etna è la cosa più lontana dalla mia quotidianità che ho mai visto.

Non è il primo vulcano in cui salgo perchè anni fa sono stato sul Tiede a Tenerife però, non so, questa è stato diverso. I colori, gli odori, il rumore del magma mentre ci si cammina, il caldo…mi è sembrato veramente di entrare in un altro pianeta. Si tratta di un posto che trasmette tanta energia ed è forse questa la cosa che più mi ha colpito.

In questo articolo volevo rispondere ad un pò di domande che possono essere utili a chi vuole fare questa esperienza partendo, come me, da Catania.

Come raggiungere l’Etna da Catania

I modi per salire sull’Etna da Catania sono tre:

  • Con un tour guidato
    Ci sono tantissimi tour che partono da Catania in cui c’è un punto di trovo nel centro e poi si sala con un pick up. Si può prenotare sia online che direttamente in loco.
  • Bus
    Si può salire sull’Etna anche in bus. C’è la possibilità di prenotare un bus a due piani panoramico che si ferma affianco ai crateri e poi si ha qualche ora per visitare il vulcano in autonomia
  • Macchina
    L’altra opzione è quella di noleggiare un’auto e poi salire in autonomia. Da Catania è circa un’ora di macchina.

Che escursione fare sull’etna

Io ho fatto l’escursione prenotando sul sito di Tiquets. Ho prenotato direttamente online e poi mi sono ritrovato con la guida la mattina presto il giorno dell’escursione davanti alla stazione centrale di Catania e ho visitato la parte est del vulcano. In questo momento è la parte più bella da visitare,secondo me, perchè dai 2000 mt si può già vedere la punta con l’unico cratere attivo.

L’escursione è durata 5 ore ed è sicuramente una delle più semplici e adatta a chiunque. Sicuramente una bella esperienza per iniziare ad approcciarsi e scoprire l’Etna ma ce ne sono molte altre che fanno percorsi diversi e ad orari diversi.

Si può visitare l’Etna senza una guida?

Salire sull’Etna senza guida è possibile ma non consigliato. Diciamo che dipende dal tipo di visita che si vuole fare e dal periodo. Visitando l’Etna autonomamente si può arrivare al Rifugio Sapienza e poi prendere la funivia per salire a 2500 mt. Il costo del biglietto è di 30 euro andata e ritorno e si può arrivare fino a 2800mt. Mentre per salire su vette più alte è obbligatorio andare con una guida.

L’escursione sull’Etna fai da te ha il vantaggio che si può stare sui crateri quanto tempo si vuole ma avere una guida che spiega la storia di questo vulcano, la sua evoluzione e magari anedetto sicuramente aggiunge qualcosa in più all’esperienza.

Il periodo migliore per visitare l’Etna

L’Etna è visitabile tutto l’anno ma penso che il periodo migliore sia a inizio estate quando non c’è ancora troppo caldo ma le giornate sono belle e soleggiate. Inoltre d’estate si moltiplicano le attività da fare. Dai percorsi in bici, ai trekking, alle gite in sella ad un cavallo e ad un asino. Si può salire al tramonto o dormire in quota per poi vedere l’alba.

Abbigliamento per salire sull’Etna

Io ho fatto l’escursione a fine giugno e sono stato abbastanza fortunato perchè faceva caldo, circa 35 gradi, ma c’era tanto vento che ci ha aiutato a goderci la visita.

Per salire sull’Etna sono fondamentali sicuramente delle scarpe completamente chiuse, da trekking ancora meglio. Io sono salito con delle normali sneakers e non ho avuto problemi. Si consiglia di indossare pantaloni lunghi ma io avevo dei bemuda e sono stato benissimo. Quando si salire sopra i 2000 metri il clima può cambiare drasticamente quindi è importante portarsi una felpa o un giubbotto insieme a tanta acqua anche se ci sono diverse aeree di sosta con bar e ristoranti ben attrezzati.

2 pensieri riguardo “Escursione sull’Etna partendo da Catania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.