Blocco creativo da quarantena

Quando è iniziata la quarantena ho pensato che avrei usato il tempo in modo produttivo per fare tutte quelle cose che non avevo mai avuto tempo di fare. Ho pensato che mi sarei dedicato ai miei progetti, avrei scritto un sacco.

DSC_0277

Devo ammettere che l’ho un pò sottovalutata. Il mio lavoro mi porta a stare molto tempo a casa tra rispondere alle mail, editare le foto, scrivere, creare nuovi progetti e organizzare viaggi passo gran parte del mio tempo davanti al pc. Questa è la parte che nessuno vede.

Il mio è un lavoro creativo e io ho sempre cercato di creare contenuti che fossero di qualità. Cercando di condividere solo foto che realmente ritengo belle e pubblicare articoli con un contenuto che possa dare un valore aggiunto a chi li legge.

Il mio obbiettivo è quello di migliorare sempre. Non mi sono mai adagiato e sinceramente non vedo un punto di arrivo.

Ho sempre cercato di mettere in risalto la parte bella delle cose. Di valorizzare quei posti, questi tramonti, quei dettagli che spesso non vengono osservati con attenzione. Lo faccio con gli strumenti che sono più vicini a me quindi la fotografia e la scrittura.

Probabilmente chi non sta dentro questo mondo non capisce quanto lavoro c’è dietro. Queste ore di lavoro ci sono nella pubblicazione di una singola foto. Stare sempre sul pezzo, dire qualcosa di interessante non è una cosa scontata soprattutto se si pubblicano  3/4 contenuti alla settimana. Per non parlare della scrittura di un articolo che richiede giorni se non settimane di lavoro, nel mio caso. Non sapendo come poi vengano visti i contenuti che pubblico questo fa ancora di più lo stess ma anche questo fa parte del gioco.

Come ho detto questo è un lavoro e per come funziona questa mondo non ci si può fermare…bisogna esserci !! Svegliarsi la mattina e pensare che bisogna pubblicare, mettersi in gioco settimanalmente non è una cosa facile da gestire.

Sicuramente questo è un periodo difficile e complicato per tutti e come tanti settori anche quello del turismo ha subito un grave colpo, sicuramente si rialzerà ma per ora è tutto fermo ovviamente. E’ difficile prevedere quando si potrà riprendere a viaggiare e quindi ancora di più pensare e organizzare una nuova avventura non sapendo le tempistiche. In questi mesi avevo parecchi viaggi in programma, tra marzo e maggio sarei dovuto stare a casa solo 20 giorni. Avevo programmato nuovi contenuti da condividere che stanno in casa però non posso realizzare.

Negli ultimi 4 anni il mio lavoro è stato quello di raccontare il mondo ma ora il mondo posso guardarlo solo dalla finestra e neanche bene perchè la finestra di camera mia da su un palazzo (RIP tramonti).

Tutto questo blocco e questa situazione col passare dei giorni è diventato un peso sempre più grande e mi ha portato ad avere quello che si può definire un blocco creativo, ero demoralizzato.

Non che le idee e la voglia di fare siano finiti anzi è che nella mia testa sono nati tutta una serie di pensieri che mi hanno portato a pensare che tutti i miei contenuti fossero abbastanza validi.

In questo mese di quarantena ho iniziato a scrivere diversi articoli, ne ho 18 in bozza, che però non sono riuscito a concludere e li ho lasciati a prendere polvere perchè mi sembravano banali, poco utili. A questo bisogna aggiungere anche la situazione in cui siamo per farsì che il mio flusso creativo si è bloccato.

So che non è in linea con i temi che di solito tratto ma ci tenevo a scrivere questo articolo perchè sento il blog il mio personale dove poter dare libero sfongo ai pensieri. Questo blog è il mio diario che racconta i miei viaggi, le mie passioni e la mia vita. Mi sembrava giusto lasciare una traccia di questo periodo.

Come ho scritto prima ho sempre cercato di trasmettere sempre cose belle, i miei sogni e le mie passioni ma mi sembra giusto ogni tanto raccontare il mio lavoro da un’altra angolazione per mettere in risalto i problemi e ammettere i proprio limiti così da capire dove sta il problema, toccare il fondo per poi risalire.

35026593_10215842423274952_8625858192384983040_n

Quindi ora inizia la risalita. Mi impegnerò a riprendere a scrivere e pubblicare con più costanza sperando di riuscire, nel mio piccolo, a intrattenere  e a scacchiare via, per qualche minuto, i pensieri negativi a chi ha voglia di leggermi.

Stay safe ✌🏽

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.