6 cose imperdibili da vedere a Helsinki

Sono sempre stato affascinato dalla Finlandia, la terra dei laghi e dell’aurora boreale. Non mi ero mai soffermato molto sulle sue città in particolare sulla capitale: Helsinki.

DSC00073

Sicuramente 4 giorni non bastano per giudicare una città ma mi è piaciuta un sacco, mi ha proprio colpito e me ne sono andato pensando già a come ritornarci. Non riesco ad associarla a nessun’altra città che ho visto fino ad ora e forse è proprio per questo che mi è piaciuta così tanto. Helsinki è una delle città più interessanti dal punto di vista dell’arte, l’architettura e il design ma non mancano i luoghi naturi come i grandi parchi presenti in città.

Come arrivare a Helsinki 

Io sono arrivato a Helsinki dalla Sardegna. Ho fatto Olbia – Riga e poi Riga – Helsinki. In totale circa 4,30 di volo con  40 minuti di scalo. Non è stato un viaggio leggero. Sono partito alle 18,20 da Olbia e sono arrivato in hotel alle 2 di notte passate però a viaggio finito posso dire che vale assolutamente la pena farsi tutte queste ore di viaggio.

above-1839587_1920.jpg

Ho viaggio per la prima volta con Air Baltic che mi ha permesso di visitare per la prima volta questa città. Abituato alle low cost devo dire che mi sono trovato davvero bene. Gli aerei sono molto grandi e i sedili spaziosi, perfetti per dormire un pò durante il volo. Durante il viaggio ovviamente c’è la possibilità di mangiare e bere. Le bevande e gli snack non sono compresi nel prezzo del biglietto ma a differenza di altre compagnie aeree i prodotti mi sono sembrati di qualità superiore rispetto alla concorrenza.

Cosa vedere a Helsinki

Le cose da vedere nella capitale finlandese sono davvero tante: musei, escursioni, monumenti, saune ecc. Sicuramente servirebbero più giorni per vedere e usufruire di tutto quello che la città può offrire ma quello che sto per elencarvi sono secondo me i must have di Helsinki.

  • Cattedrale di Helsinki

DSC00010DSC00012DSC00016

Uno dei simbili della città è sicuramente la cattedrale. Imponente e maestosa, completamente rivestita di marmo bianco e ispirata al Pantheon di Parigi. Si trova nella grandissima Piazza del Senato,  nel cuore di Helsinki.

Nonostante sia bella e luccicante all’esterno, l’interno è molto diverso da quello che ci si può aspettare. Essendo una chiesa luterana non ci sono mosaici, affeschi o decorazioni sfarzose questo rende l’atmosfera molto tranquilla e intima. Sicuramente diversa e meno appariscente delle chiese a cui siamo abituati noi in Italia ma vale comunque la pena visitarla.

  • Cattedrale Uspenski

DSC00111DSC00024DSC00021

Un’altro simbolo della città è la Cattedrale Uspenski. Una chiesa ortodossa che, anche lei, svetta nel cielo di Helsinki con le sue tredici cupole in oro 22 carati a forma di fiamma. La capitale finlandese è stata una colonia russa e questa chiesa ne riporta le influenze. Viene chiamata anche la chiesa della Dormizione questo deriva dalla credenza che la Madonna non sia morta, ma solo caduta in un sonno profondo, prima di essere assunta in Cielo.

  • Museo Päivälehti

DSC00054DSC00052

Helsinki offre tantissimi musei gratuiti come per esempio il museo Päivälehti . La mostra è stata rinnovata nel 2016 e racconta il presente, la storia e il futuro dei media e la libertà di espressione ottenuta in Filandia. Molto interessante e poi come tutte le strutture della città, anche qui, il design e la bellezza dell’artichettura saltano subito all’occhio.

Questo è solo uno ma in realtà ce ne sono molti altri, tutte legati alla storia e alla cultura finlandese. Consiglio di visitare il sito dell’ente del turismo perchè è fatto veramente bene e spiega per filo e per segno tutti i musei gratuiti che ci sono, dove si trovano, gli orari ecc. (clicca qui)

  • Kiasma, il Museo di Arte Contemporanea

DSC00168DSC00165DSC00154

Un museo a pagamento invece, che mi ha colpito un sacco, è il Kiasma, il Museo di Arte Contemporanea di Helsinki ed è assolutamente imperdibile . L’edificio è stato progettato dall’architetto americano Steven Holl. Questo ha creato diverse polemiche, all’inizio, perchè i finlandesi non volevo che un progetto del genere fosse affidato ad uno straniero. Visto però l’enorme successo che ha avuto e sta avendo tutt’ora, chi era contrario si è dovuto ricredere. Ad oggi è uno degli edifici più famosi di Helsinki e uno dei maggiori punti di trovo non solo per i turisti ma anche per i local.

Ogni esposizione dura circa 6 mesi. Le opere sono particolarmente immersive e riesco a catturare l’attezione anche di chi non è un grande amante dei musei. Per essere sempre aggiornati vi consiglio di visitare il sito: https://kiasma.fi/en/ 

  • Allas Sea Pool

DSC00036DSC00118DSC00119

Uno dei posti più frequentati dai turisti è Allas Sea Pool. Si trova proprio sul porto, poco dopo il mercato. Una volta pagato il ticket si può decidere cosa si preferisce fare. La struttura e aperta dalle 6.30 alle 21 tutti i giorni.

All’interno sono presenti tre saune, ogniuna a 80°C e tre piscine all’aperto:
– una per gli adulti
– una per i bambini
– una col l’acqua del mare.

Le prime due sono riscaldate e l’acqua ha una temperato costante di 38°C mentre nella terza c’è l’acqua del mare che viene filtrata, pulita e inserita all’interno della piscina. La temperatura è quella naturale ed è usanza in Finlandia fare un bagno caldo e poi immersersi nella piscina fredda. Ovviamente non è obbligatorio farlo.

  • Cafe Regatta

DSC00082DSC00084photo_2019-10-09_19-33-16

Un posto che difficilmente viene menzionato nelle guide di viaggio su Helsinki è il Cafe Regatta. Un piccolo caffè vicino al Sibirius park. Questo è l’unico posto in cui ho respirato la “vera finlandia”. Una piccola casetta rossa con all’interno un sacco di quadri e oggetti particoli. Tutte le scritte sono in finlandese. Un luogo speciale, perfetto per bere qualcosa di caldo al tramonto e rilassarsi.

Dove dormire a Helsinki 

photo_2019-10-02_11-17-38DSC00033

Durante la mia visita a Helsinki ho dormito nel hotel Katajanokka. Si tratta di un hotel molto particolare. L’edificio risale al 1837 e in origine era una prigione che è stata chiusa nel 2002. Successivamente è stato riadattato ad albergo. L’esterno dell’edificio è stato lasciato uguale mentre l’interno è stato ristrutturo, soprattutto per quanto riguarda le stanze.

 

Nonostante i lavori fatti all’interno ed rimasto marcato lo stile da prigione ed è proprio questo che lo rende unico. Ha vinto diversi premi ed è secondo me un’ottima sistemazione per chi decide di visitare questa città e vuole qualcosa in più del semplice albergo. Oltre alla colazione è possibile anche cenare. Nel menù sono presenti diversi piatti tipici finlandesi. Le camere sono completamente insonorizzate e la posizione è ottima. Infatti a pochi passi si trova il porto e il centro città.

 

Spero che vi sia venuta un pò di voglia di visitare questa città. Dopo Helsinki non sono tornato a casa ma ho visitato anche Riga e Tallinn ma vi racconterò nel prossimo articolo 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.