Usare instagram per viaggiare.

Buon martedì amici. Oggi torno a parlarvi del mio social preferito: Instagram.
Tempo fa avevo fatto un post in cui davo qualche consiglio su come migliorare il proprio profilo instagram. Se non l’avete letto lo trovate qui.

Oggi invece voglio parlarvi di come sfruttare questo social per i viaggiare.

Quando si parte per una città grande di solito ci son tante cose da vedere e solitamente il tempo a disposizione non è tanto quindi bisogna fare una selezione. Essendo un’amante della fotografia vado alla costante ricerca di posti scenografici e possibilmente angoletti particolari e poco conosciuti. Nell’ultimo periodo mi è venuto in soccorso Instagram.

Instagram ci da la possibilità di usare hashtag e geotag. Grazie a questi strumenti abbiamo la possiamo vedere le foto di chi già c’è stato, capire dove si trova il posto che ci interessa, quando dista dal nostro alloggio e se vale la pena andarci o no.

Un’altro modo ancora più semplice è quello di guardare tutti i vari  igers, yallers o tutti quei profili della destinazione che vi interessa che ricondividono le foto degli utenti.

 

 

 

 

Questi trucchetti, se così vogliamo chiamarli, ci possono far risparmiare davvero tanto tempo quando stiamo organizzando un viaggio e possono farci scoprire luoghi, scorci, ristoranti che non sono elencati in nessuna guida o articolo su internet perchè magari le foto son state scattate da gente del posto e si sa chi conosce un posto meglio di chi ci vive?

Possiamo sfruttare i geotag anche per sapere di preciso il meteo del posto che dobbiamo visitare e capire che abbigliamento portarci. Infatti su instagram quando si cerca un luogo, una città in alto compare un bollino dove ci sono le storie live di chi si trova nel posto.

2018-04-08-15-23-38-e1523273673312.png

Questa funzione mi ha salvato in un sacco di situazioni. Per esempio quando sono andato a Barcellona l’ultima volta il meteo era parecchio incerto e cambiava in continuazione. Grazie alle storie del luogo mi son potuto organizzare bene il guarda roba e non ho avuto problemi. Questi piccoli trucchi mi hanno permesso di conoscere posti come San Quirico d’Orcia in Toscana, Montserrat in Spagna o il The Hotel a Bruxelles. Insomma può essere sfruttato per tutto: ristoranti, spiagge, scorci per esempio.

DSC_0840
Sant Quirico d’Orcia
DSC_0443
Montserrat
The Hotel
The Hotel

Spero che queste strategie che uso possano tornare utili anche a voi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close